Il Parco naturale della Maremma

Vasto oltre 9mila ettari, si estende, lungo costa, da Principina a Mare a Talamone. La maggior parte del Parco è rappresentata dai Monti dell’Uccellina, una catena di colline parallele alla costa e rivestite di oliveti secolari e di fitta macchia, che culmina nel Poggio Lecci, a 417 metri. Nel suo territorio ricadono gli ultimi terreni paludosi nei pressi della foce dell’Ombrone, che, ricchi di vita e ancora selvaggi, ospitano importanti colonie di uccelli palustri: anatidi, garzette, aironi, fenicotteri e alcuni esemplari di rapaci tra cui il falco pescatore, recentemente reinserito.

La fauna tipica delle aree a macchia è composta da cinghiali, caprioli, daini, istrici, tassi,volpi, rettili di varie specie e molti uccelli. Nelle zone erbose e pianeggianti ai piedi dell’Uccellina pascolano le vacche maremmane e i cavalli maremmani. La costa, circa 20 km, è una successione di spiagge dalla sabbia chiara, che si allungano dalla Bocca d’Ombrone fino alla Cala di Forno, dove i Monti dell’Uccellina cominciano a precipitare in mare formando una scogliera che si prolunga fino al promontorio di Talamone.

Per saperne di più e organizzare una visita, vai sul sito del Parco Nazionale della Maremma parco-maremma.it